The Walking Dead: 4×10 “Inmates” recensione SPOILER

Di

The Walking Dead 4x10 Inmates recensione SPOILER

Secondo appuntamento dopo il blocco imposto dalla mid season break per “The Walking Dead” (leggi le nostre notizie a riguardo). Settimana scorsa la narrazione ha visto protagonisti una parte del gruppo di sopravvissuti all’apocalisse zombie, Rick e Carl, mentre oggi la puntata inizia con uno dei personaggi preferiti (NDR: se non IL preferito). Colui che è stato in grado di riabilitare il concetto di redneck sul piccolo schermo, si dimostra sempre il migliore anche se Tyreese inizia a guadagnare sempre più spessore.

Oltre l’immagine usata come blocco troverete SPOILER sull’ultima puntata. A voi decidere se proseguire!

The Walking Dead 4x10 Inmates recensione SPOILER nuovi personaggi

Già normalmente non siamo amanti dei bambini che piangono (NDR: e chi li sopporta se non sono i propri figli?), ma doverli immaginare in un contesto dove, oltre a risultare fastidiosi, potrebbero diventare letali attirando cadaveri rianimati…la situazione potrebbe portarci a fare scelte veramente difficili. Non vorremo dare una risposta facilona alla domanda, se paradossalmente dovessimo ritrovarci in quella situazione, ma non ci sentiamo di apprezzare particolarmente come è stato reso il problema all’interno della puntata. Troppo sbrigativo, ma uno di quei punti che dovevano essere affrontati con quella tempistica per concedere spazio a tutti i sopravvissuti.

I gruppetti sono separati, ma sembrano direzionarsi in punti “casualmente” comuni (NDR: una forzatura nella trama che non ci fa storcere il naso più di tanto). Una puntata “dovuta”, carica di alcuni aspetti soliti che apprezziamo, ma che ha bisogno di gettare le basi per il futuro. L’aggiunta di nuovi umani, non ancora affamati di carne, è un qualcosa che noi lettori dei fumetti aspettiamo dall’inizio della stagione. Ormai ci siamo però abituati a vederli stravolti e modificati a seconda delle esigenze…però quando vengono resi così perfettamente rispetto ai disegni di Kirkman, non possiamo fare altro che commuoverci.

  • Daryl e Beth: nulla di nuovo sul fronte occidentale se non un diario che già sappiamo da chi verrà letto se mai dovesse morire la giovane protagonista.
  • Tyresse, le 3 bambine e Carol: sviluppo interessante ma sfruttato malissimo per questioni di tempo. Troppo veloce e troppo facilone.
  • Maggie, Sasha e Bob: compito ingrato quello di ritrovare l’autobus, ma carica di azione…come sempre con Walkinghiata annessa. Per fortuna vince l’uccisione della settimana.
  • Gleen e Tara: l’unica parte interessante, è l’arrivo dei 3 nuovi sopravvissuti.

Come abbiamo appena scritto. Puntata non grandiosa, ma che pone le basi per quanto accadrà…Staremo a vedere.

the walking dead 4x10 uccisione della settimana

L’uccisione della settimana non è spettacolare come le precedenti puntate prima del break…Sono già due settimane che non ci fanno urlare come scolarette nel vedere un Walker trucidato. In questa riconosciamo un certo “stile” (NDR: Ranx Forever), ma siamo ancora lontani dal passato a cui siamo stati abituati!