The Last Witch Hunter: Vin Diesel abbraccia il fantasy

Di

Prossimo articolo: »
Vin Diesel the last witch hunter

Un progetto che nacque nel lontano 2012 con un script di Cory Goodman, la cui unica opera riportata dai database ad oggi è Priest, un fantathriller del 2010 che scritturò come antagonista il grande Karl Urban (Il Signore degli Anelli – Le Due Torri) ma che fu accolto in maniera fredda da pubblico e critica.

The Last Witch Hunter fino ad ora ha vissuto una storia che merita di essere raccontata. Abbandonato dal suo primo regista Timur Bekmambetov (Night Watch), il progetto fu poi abbracciato da Breck Eisner (The Karate Kid). Dopo pochi mesi Vin Diesel fu annunciato come protagonista dalla Lionsgate e, vista la foto, deve aver cominciato a frasi crescere la barba sin da allora. A causa di un problema con l’autorità delle tasse statunitense, il progetto è rimasto in panne per un anno e mezzo. La Lionsgate concesse a Vin Diesel di pubblicare un’artwork del film sulla sua pagina Facebook promettendogli che, se avesse avuto successo, avrebbero continuato a produrre il film. Così fu e come in una specie di lieto fine, il progetto fu rifinanziato con l’opzione di farlo diventare un franchise.

Qui un altro triste colpo di scena. Paul Walker ci lascia prematuramente e le riprese, da poco inziate, vedono un altro arresto improvviso: Fast and Furious 7 per Vin Diesel aveva la priorità assoluta. Questo dicembre le riprese sono finalmente finite e Mr. Diesel sta riempindo la sua pagina Facebook di immagini del film, in attesa della promozione vera e propria.

Un cacciatore di streghe che rivive nelle epoche ha il compito di impedire alle congreghe di New York di distruggere il mondo per mezzo di una piaga terribile. Per raggiungere il suo scopo dovrà accettare una collaborazione che non avrebbe mai immaginato. Nel cast Elijah Wood, Michael Caine e Rose Leslie (Game of Thrones), in uscita questo autunno nelle sale. Speriamo senza ulteriori intoppi.

Vin Diesel the last witch hunter II