Star Trek: pronto il ritorno in TV?

Di

Star Trek

Il reboot cinematografico della serie ad opera di JJ Abrams, per quanto sia stato uno dei migliori degli ultimi anni, ha portato in ogni caso a rendimenti decrescenti, anche se un buon successo della critica, soprattutto per gli attori che vi hanno partecipato, Zachary Quinto su tutti.

Questo successo un po’ stentato ha portato molti uomini della produzione a chiedersi se fosse il caso di far tornare il franchise-icona di Gene Roddenberry alle sue primordiali radici televisive. A quanto pare il progetto esiste già: è opera della CBS, il network che vuole assumersi la responsabilità di rinvigorire il tutto con un nuovo show, di certo non le manca il coraggio.

La CBS avrebbe già messo nei suoi radar Mr. Bryan Singer, colui che ha resuscitato il franchise X-Men dalla loro tomba e reinseriti nel MCU, Cristopher McQuarrie, il regista di Mission: Impossible Rogue Nation, il quale lavora con Cruise quindi tutti gli altri sono una passeggiata, infine Robert Burnette (Dave Letterman) e Geoffrey Thorne (Star Trek, episodi vari).

Alcuni rumors suggeriscono che perfino la scelta della posizione nella timeline dello show è molto in linea con il passato, infatti pare che sia precedente a Deep Space Nine e Voyager, in un momento in cui i terrestri e le razze aliene a loro più familiari, avevano appena cominciato a esplorare altri quadranti.

Contiamo di aver fatto una bella sorpresa a qualche fan disinformato e per quanto Singer resti solo un obiettivo, speriamo che la serie possa mostrarsi in chiave moderna quanto prima possibile sui nostri schermi.

star trek II