The Originals 1×12: recensione e riassunto puntata | NO SPOILER

Di

Prossimo articolo: »
the originals

Lo spin off di The Vampire Diaries sta assumendo un’importanza sempre più predominante rispetto alla serie originale. The Originals, infatti, è riuscita a trarre il lato migliore di TVD per riversarlo in una nuova trama con protagonisti leggermente più interessanti.

Ad essere pienamente onesti sono veramente pochi i momenti in cui riusciamo ad associarlo al serial che lo ha creato proprio per l’evidente cambiamento che si è deciso di apportare alla narrazione che, seppur priva di elementi off trama, coinvolge in maniera più diretta lo spettatore che finalmente riesce a concedersi lo svago sovrannaturale che desidera senza troppe preoccupazioni da romanzo rosa.

Dance Back from the Grave

La puntata che recensiremo oggi si intitola Dace Back from the Grave, una lunga serie di eventi che soltanto ora ci sta portando verso il culmine della stagione, il vero sbocco narrativo al quale The Originals era destinato. Anche se il tema delle streghe è già stato affrontato più volte in The Vampire Diaries, riusciamo a percepire che un approfondimento su questo argomento è senza dubbio dovuto dato che, a quanto abbiamo visto fino ad ora, il vero potere non deriva dalla natura vampirica bensì dalla magia, una potenza senza limite in grado di poter fare qualsiasi cosa.

In questo episodio ne avremo le prove nelle lunghe scene dedicate a rituali officiati da personaggi che ormai i nostri protagonisti avevano dimenticato: una magia dai toni cupi e fuori dal comune, una bella gatta da pelare per il regno vampirico di Klaus.

Il voto che daremo a questo episodio è senza dubbio influenzato dalla presenza di scene forti, questi spezzoni secondo noi sono stati molto ben realizzati, speriamo vivamente di vedere episodi come questo anche in futuro.

Voto: 8

streghe

Riassunto puntata

Lo scorso episodio è terminato con la rivelazione di Celeste che ha approfittato del rituale del raccolto per deviare il potere magico di Davina e resuscitare quattro streghe morte ormai da molti anni. Tutto questo per vendetta, ovviamente, nei confronti dei vampiri che fin dall’arrivo degli originali hanno dovuto sottostare alle regole dei vampiri. Tutti coloro che hanno provato a fare qualcosa in passato per rimediare a questa situazione sono stati resuscitati e probabilmente avremo l’occasione di vederli uno alla volta per ogni episodio.

Quello di oggi è dedicato a Papa Tunde, uno stregone specializzato nella magia sacrificale. Questo personaggio sarà molto affascinante visto che praticherà un tipo di magia mai visto fino ad ora e che si è rivelata l’unica vera arma che riesce a ferire un originale.
Tunde riesce a spazzare via molti vampiri di New Orleans attraendo a se la famiglia dei protagonisti. Rebecka e Marcel hanno rischiato grosso e si sono ritrovati a diventare un bel pasto per lo stregone che, dopo un rituale sacrificale, riesce ad impadronirsi dei loro poteri.

celeste tunde
Klaus corre in soccorso della sua famiglia ma sembrerebbe che Tunde riesca a contrastare addirittura la sua potenza, proprio quando tutto sembrava perduto, Elijah e Hayley trovano il modo per fermarlo. Tunde riesce a scappare e convertire l’energia di altri vampiri nel suo pugnale sacrificale, l’arma da cui verrà ucciso consensualmente per mano di Celeste, un ultimo sacrificio per la liberazione di New Orleans.