Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato, recensione del Blu-Ray e Blu-Ray 3D

Di

Prossimo articolo: »
lo hobbit un viaggio inaspettato (4)

Dopo essercelo spulciato ben tre volte, sia in 2D che in 3D, eccoci a tirare le somme con la recensione di Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato, appena uscito in edizione Home Video. In particolare abbiamo messo le mani sul cofanetto Blu-Ray + Blu-Ray 3D, ben quattro dischi di cui due occupati dalla versione 3D e altri due uno per il film e uno per i contenuti speciali.

lo hobbit blu-ray blu-ray 3dInnanzitutto anticipiamo che al momento non sono disponibili edizioni speciali e bisognerà accontentarsi del solo film, senza gadget e senza statuette (ci riferiamo a quelle della trilogia de Il Signore degli Anelli ad esempio). Sicuramente un’edizione del genere arriverà prima o poi ma ancora dobbiamo aspettare.

Vediamo quindi cosa ci offre questa edizione “solo dischi” in una confezione classica e neanche cartonata. Volendo riassumere abbiamo il film, nei classici 24 FPS, proposto con un’ottima qualità sia in 2D che in 3D.

Pura e semplice qualità audio/video al massimo, una gioia per gli occhi ma non per i collezionisti.

Partendo dalla confezione, oltre ai 4 dischi Blu-Ray troviamo un semplice foglietto, fondamentale dato che non si tratta di pubblicità ma del codice per scaricare la copia digitale, così da portarsi sempre dietro il film!

lo hobbit un viaggio inaspettato (1)

Versione 3D

La prima visione l’abbiamo effettuata in 3D perciò parliamo per prima della versione stereoscopica.

Avendo visto il film al cinema in 3D a 48 FPS partiamo un po’ prevenuti dato che la versione casalinga sicuramente a confronto “sfigura”. Sfigura, ovviamente, perché non è in HFR e perché noi siamo impallinati tecnologici.

lo hobbit blu-ray (2)Se siete persone normali e sane di mente sappiate comunque che la qualità di questa conversione è ottima. La resa delle tre dimensioni è sempre nitida, a parte rarissimi casi in cui le immagini in primissimo piano (quando si trovano verso i lati dello schermo) si sdoppiano leggermente andando incontro a un parziale effetto fantasma.

Anche in questo caso parliamo di cose che notiamo probabilmente solo noi maniaci dell’audio/video, nel complesso la resa è comunque ottima.

Lo Hobbit, nel 3D, non sfrutta l’artificio delle immagini che escono dallo schermo ma piuttosto, come Avatar, convince nel creare una finestra a effetto “teatro dei burattini”, che si sviluppa in profondità e riesce a enfatizzare la sensazione di realismo.

Davvero un ottimo lavoro e, paragonando ancora una volta a Avatar, il Blu-Ray 3D de Lo Hobbit è quanto abbiamo visto di più vicino alla pellicola di Cameron finora.

lo hobbit un viaggio inaspettato (2)

Versione 2D

Passando alla versione 2D abbiamo anche in questo caso una qualità tecnica al top del mercato. Le immagini, complice l’assenza della schermatura degli occhiali, sono ancora più brillanti e vivide, il tutto restando nella sfera del realismo e quindi con una gamma di colori mai esaltata o troppo contrastata.

Sul nostro 58 pollici con Ambilight il risultato è estremamente appagante e durante tutto il film non abbiamo notato artefatti, difetti o sbavature.

Sia nelle scene più concitate che in quelle più buie la nitidezza è ottima (ovviamente qui sarà necessario un pannello moderno per apprezzare al meglio la qualità video) e in generale non siamo riusciti a trovare difetti degni di essere segnalati.

Anche aumentando i pollici a circa 80 con un proiettore Full HD non ci sono stati problemi e le immagini erano sempre fedeli e ineccepibili.

lo hobbit blu-ray (3)

Audio

Chiudendo con l’audio abbiamo effettuato due analisi, una con un impianto 7.1 (dove abbiamo scalato ascoltando anche la traccia in Dolby Digital 5.1) e una tramite Soundbar.
Ovviamente, potendo, vi consigliamo la traccia in lingua originale, l’unica che sfrutta la codifica DTS-HD 7.1.

Anche in questo caso, entrando in modalità impallinati e parlando agli audiofili, il lavoro svolto nella conversione DTS è perfetto, con una resa del surround che ci immerge veramente nell’azione e non restituisce mai un’audio impastato.

Chi si deve accontentare della traccia in 5.1, sia tramite impianto 5.1 che tramite surround virtuale con soundbar, avrà comunque una buona qualità , con l’eccezione di alcune situazioni in cui elementi della scena sonora ne prevaricano altri.

lo hobbit blu-ray (1)

Contenuti Speciali

Chiudendo con i contenuti speciali abbiamo una buona selezione che non presenta, però, novità rispetto ai materiali già diffusi in rete prima e dopo la campagna pubblicitaria per il lancio del film al cinema.

La quantità dei contenuti infatti è abbastanza povera, con solo i video blog, alcuni trailer e un mini documentario di circa 6 minuti. Manca tutto il lato dei documentari e delle scene eliminate che vedremo in una futura versione home-video.

Conclusioni

In conclusione Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato, primo di tre capitoli che completeranno il film, nella versione Home Video è davvero una gioia per gli occhi e per le orecchie (parliamo del master audio). Se volete subito mettere le mani sul film e non vi importa di avere troppi contenuti speciali e scene eliminate questa è la versione che fa per voi, anche perché aspettare le altre sarà davvero una tortura per chi non vede l’ora di rivedersi il film!

  • Audio: 7 ita, 9.5 master audio
  • Video: 9.5
  • Video 3D: 9
  • Contenuti speciali: 7.5
  • http://twitter.com/berenjrr Massimo

    per me che non l’ho visto al cinema (che io sia dannato!!) la prima visione è consigliata in versione 2d o 3d?

    • ironmel

      beh io la prima volta al cinema l’ho visto in 3D quindi direi la prima 3D per goderti l’esperienza e poi la seconda in 2D per far attecchire bene tutto ;)

  • Andrea Natale

    Io non vedevo l’ora di andare al cinema, ma dopo le notizie riguardanti la straordinaria incuria avuta nei confronti degli animali sul set, ho deciso di non andarlo a vedere anche se sono fan della serie. Tre film per un libro che si legge in tre giorni sono una vera presa per i fondelli per produrre ancora denaro.

    • ironmel

      azz quella degli animali me la ero persa. comunque sono si tre film ma non per un libro, in realtà oltre allo hobbit ci sono anche le appendici di LOTR quindi ci può stare approfondire l’universo di tolkien “sfruttando” lo hobbit

      • Andrea Natale

        fece parecchio scalpore a suo tempo, strano che tu l’abbia persa.

        http://it.cinema.yahoo.com/blog/gossip-celebrity/lo-hobbit-27-animali-morti-set-polemica-182624345.html

        non mi va di cercare un articolo dove dice come sono morti tutti gli altri animali xD ma un altro cavallo è morto affogato con la testa in acqua, galline mangiate da lupi della zona oltre al cavallo dalla schiena spezzata di questo articolo.

        • MrSnurbs

          Onestamente secondo me la notizia è gonfiata e dubito che ci sia stato un massacro simile di animali per il film.

          In ogni caso, bel film, ma continua a non piacermi il 3D.

          • Andrea Natale

            Se anche fosse, non ha dato l’effetto “boicottaggio”… magari se facevano morire dei cani, tutti a piangere xD e invece…

          • MrSnurbs

            Spero che la notizia non sia vera, 27 animali morti per girare un film è un massacro poveretti.

  • http://www.facebook.com/people/Rudy-Bin/1667361865 Rudy Bin

    io aspetto la versione estesa :)