Johnny Depp

Di

John Christopher Depp II è nato il 9 giugno 1963 a Owensboro, nel Kentucky. E’ il minore di quattro fratelli e ha discendenze irlandesi, tedesche e cherokee. Depp ha sempre scherzato con il suo cognome che in tedesco può essere tradotto come idiota o sciocco, dicendo che è in linea con la sua personalità.

Il suo adorato nonno gli ha trasmesso la passione per la musica e per il gospel, e quando morì il piccolo Johnny, 7 anni, ne rimase sconvolto. Questa perdita, unita ai continui traslochi (circa una ventina) fecero di Depp un adolescente chiuso e introverso, anche a causa dell’impossibilità di farsi degli amici a causa dei continui spostamenti. A 12 anni iniziò a fumare, a 13 perse la verginità e a 14 anni aveva già provato ogni tipo di droghe.

La madre, vista la sua passione per la musica, decise di acquistare una chitarra di seconda mano, e Depp diventò da autodidatta un buon chitarrista, tanto da fondare il gruppo “The Kids” con il quale apriva i concerti di diverse star, tra cui i Talking Heads e Iggy Pop, che è tutt’ora il suo idolo musicale.

Nel 1983, a soli 20 anni, si sposa con una truccatrice, Lori Ann Allison; il matrimonio non funziona e i due si lasciano dopo due anni, rimanendo però amici. Depp conosce quindi l’amico di Lori, Nicolas Cage, nipote di Francis Ford Coppola. Nicolas intravede in Johnny la capacità di poter sfondare come attore e lo spinge ad andare al provino di “Nightmare: dal profondo della notte”; impara la parte in una notte e la mattina dopo viene ingaggiato. Il successo mancato con la musica arriva quindi grazie alla recitazione, precisamente nel 1986 con “Platoon” di Oliver Stone, film vincitore di 4 premi Oscar girato nella giungla delle Filippine.

Nel 1987 entra nella serie televisiva americana “21 Jump Street” al posto di Jeff Yagher e diventa subito il personaggio più popolare della serie, amato dai giovani ma soprattutto dalle ragazze. Dopo 3 anni lascia la serie e gira “Cry Baby” di John Waters, una specie di Grease che ridicolizza le star per i teen- ager; da quel momento inizia a mettersi in gioco interpretando ruoli da perdenti, ribelli e sognatori.

Il regista Tim Burton lo sceglie per “Edward Mani di Forbice”, una favola post-moderna del 1990; il film attirò il favore della critica, fu l’inizio di un lungo sodalizio con il regista, e sul set conobbe Wynona Rider, sua compagna per tre anni, per la quale si fece tatuare sul braccio la scritta “Winona Forever”. Dopo la rottura, fece ridurre con un’operazione chirurgica la scritta  a “Wino forever”, cioè “ubriaco per sempre”.

Nei primi anni 90 entrò con River Phoenix nel giro della cocaina, pur non sviluppandone una vera e propria dipendenza; la morte dell’amico, avvenuta sul marciapiede per un’overdose all’uscita del suo locale, The Viper Room, lo spinse a cambiare diametralmente stile di vita. Entra nella rosa dei candidati ai Golden Globe per “Benny & Joon”, dove interpreta uno strano mimo che in alcuni tratti ricorda la tristezza chapliniana; nel 1993 è in “Arizona Dream”, “Buon compleanno Mr.Grape”, “Ed Wood”.

Viene arrestato nel 1994 per aver messo a soqquadro una suite da 2200 dollari a notte, dopo una lite furibonda con l’allora fidanzata, la modella Kate Moss. Curiosamente, a denunciare il baccano fu proprio il vicino di stanza, cantante degli Who, famosi per i loro atti di vandalismo negli alberghi.

Dopo la tormentata relazione con la Moss e la fine delle varie relazioni con le colleghe, tra cui Sherilyn Fenn, Juliette Lewis e Jennifer Grey, sembrò aver trovato la stabilità con Vanessa Paradis, nel 1998.

L’anno dopo nasce la loro prima bambina, Lily-Rose Melody; nel 1999 viene di nuovo arrestato per aver fatto a pugni con i paparazzi all’uscita di un ristorante londinese.

Nonostante continui a lavorare freneticamente nell’industria del cinema, la sua vera passione rimane la chitarra al punto che ha suonato per il gruppo inglese degli “Oasis” la canzone Fade in-Out.

Nel 2000 è nel thriller epico-leggendario “Il mistero di Sleepy Hollow”, per il quale rifiuta la parte di Neo in “Matrix”, andata poi a Keanu Reeves.

Ha sempre recitato in ruoli fuori dal comune senza curarsi dell’opinione pubblica, tra cui ricordiamo “La moglie dell’astronauta”, “The Man who cried”, “Chocolat”, “La nona porta”, “Blow”, “La fabbrica di cioccolato”, “Pirati dei Caraibi”, “The Tourist”, “Dark Shadows”; è considerato un sex symbol, anche se non ama essere definito in questo modo.

Nel 2002 nasce il suo secondo figlio, Jack John Christopher Depp; nel giugno 2012 si separa, dopo 14 anni di convivenza da Vanessa Paradis.

Nel 2012 interpreta il ruolo di Tonto nel film “The Lone Ranger” diretto da Gore Verbinski. L’uscita del film è prevista per maggio 2013. Depp ha svelato che il look del suo ultimo personaggio si ispira ad un dipinto dell’artista Kirby Sattler, il quale ha ceduto i diritti sull’immagine del dipinto ai produttori del film.

Storie: