Game of Thrones 4×04: la sorpresa per i lettori

Di

Game-of-Thrones 4 puntata 4 recensione blue darth maul white walker

Settimana scorsa abbiamo saltato l’appuntamento settimanale con “Game of Thrones” (leggi le nostre notizie a riguardo). Tra parenti, viaggi e anteprime dovevamo fare una scelta…e a pagarne il prezzo è stato Westeros!

Come tutti, aspettiamo lunedì per vedere cosa hanno preparato per noi i produttori della HBO, ma questa volta non abbiamo trovato un particolare sentimento di appagamento al termine della terza puntata. Abbiamo così fatto slittare il tutto a oggi, in modo d’avere più materiale da trattare…e chi avrebbe pensato che si poteva scrivere qualcosa a riguardo di Darth Maul?

Oltre l’immagine usata come blocco, troverete molti SPOILER su quanto accaduto.

Game-of-Thrones 4 puntata 4 recensione

La cosa più sconvolgente che abbiamo visto in queste due puntate, viene dall’aver finalmente sentito parlare l’attore che interpreta Tommen Baratheon…Ci sono volute quattro stagioni per fare in modo che i telespettatori lo potessero conoscere e anche per noi lettori è stata una piacevole sorpresa. Il personaggio è presentato come un bambino mite, buono e tranquillo; come riuscirà a convivere con la corte di cui si circonda, è un mistero che dovrete scoprire insieme a noi nel futuro.

Vengono gettate le basi per quanto accadrà…Non c’è molto di cui scrivere a riguardo evitando spoiler per chi non ha letto i libri.

Daenerys continua la sua marcia di conquista. Anche se il numero di comparse è elevato, l’epicità di alcuni avvenimenti non potevano essere resi a dovere dalla produzione. Le scene sono simili ai libri, ma manca tutto il contorno che ce le aveva fatte immaginare in tutt’altro modo…Forse a causa di questo passo falso, la narrazione della bella Emilia Clarke ancora non riesce a convincere in questo inizio di stagione.

Ad Approdo del Re la recente dipartita di Joffrey ha cambiato nuovamente le carte in tavola. Tyrion è colui che se la sta passando peggio di tutti e non sembra esserci salvezza dal processo. Jaime vuole mantenere la promessa fatta a Cat Stark e decide così di regalare la sua spada a Brienne; una scena resa a dovere per chi se l’aveva immaginata solo leggendola.

Qui però arrivano delle note che potrebbero essere dolenti per alcuni…Quanto visto si discosta molto da quello che conosciamo e per rispetto non andremo oltre…ma dovevano proprio farci vedere Darth Maul al termine della quarta puntata?

Abbiamo fiducia negli showrunners e sappiamo che Martin è molto presente all’interno della produzione quindi vogliamo vivere queste differenze come degli indizi svelatici dallo scrittore. Sapevamo che sarebbe giunto questo momento, ora è arrivato il momento di viverlo senza farci trasportare dalla rabbia derivata da una “trasposizione differente”.

Per il nostro “Giochi di Tette” c’è d’aggiungere qualche seno in più in queste due puntate…ma siamo ancora lontani dal tripudio delle precedenti stagioni!

Giochi di Tette: 8