Botteghino: Cinquanta Sfumature di Grigio e gli incassi record

Di

50 sfumature griogio

Proprio loro, le controverse “Cinquanta Sfumature di Grigio”, fanno un esordio record, il che avrà di certo reso felici i ragazzi della Universal Picture. L’adattamento del best seller da 100 milioni di copie di E.L. James, con Jamie Dornan (C’era una Volta) e la nuova sex symbol Dakota Johnson (The Social Network), ha incassato ben 8 milioni e mezzo di euro solo in Italia, record assoluto per un film vietato ai minori di 14 anni. Il film ha incassato 160 milioni di dollari in tutto il mondo, niente male per questa scala cromatica.

Per quanto riguarda l’Italia parliamo di un incasso praticamente sviluppato solo nell’arco di quattro giorni e con una media folle di circa novemila euro per sala, cioè sale stracolme. Farlo uscire sotto San Valentino ha pagato senza alcun dubbio.

Il miglior risultato nell’arco di un week end, non solo per un film vietato ai minori, bensì il secondo miglior risultato dopo ‘Sole a Catinelle’ di Checco Zalone e G. Nunziante del 2013, primato assoluto italiano di sempre. Negli U.S.A il risultato del week end è invece il quarto migliore di sempre dopo Matrix Reloaded, American Sniper e la Passione di Cristo.

Apre al secondo posto, Kingsman: Secret Service, che sbalza al terzo posto il povero SpongeBob: Fuori dall’Acqua. Al quarto scende American Sniper, un film che è costato 60 milioni di dollari e ne ha già incassati quasi 400. Jupiter – Il Destino dell’Universo è al quinto posto e al sesto troviamo Il Settimo Figlio, il fantasy con Jeff Bridges, che uscirà in Italia solo il 19 febbraio. Prossimo colore?

"Fifty Shades Of Grey" New York Fan First Screening

Storie: