Cinema nel 2016, ecco la classifica dei migliori film dell’anno

Di

quo-vado

quo-vado

Siamo quasi alla fine dell’anno, e dunque è il momento giusto per fare una panoramica retrospettiva sui migliori film usciti nel corso del 2016. A ben vedere, il comune denominatore è la preponderanza dell’azione sullo schermo, che crea adrenalina negli spettatori e regala emozioni in sala.

Arrivati a questa parte dell’anno è quasi “obbligatorio” voltarsi per guardare a quello che ci lasciamo alle spalle, provando a catalogare tutto quello che ci ha accompagnato nel corso dei mesi. Insomma, è tempo di classifiche, anche nel cinema, per capire quali sono stati i successoni al botteghino e quali film vale la pena provare a recuperare, se non abbiamo fatto parte della schiera di chi si è seduto in sala al momento giusto.

Il trionfo dell’azione. Dalla poltrona del cinema a quella del divano di casa può essere la sintesi del progetto di Popcorntv.it, la piattaforma multicanale dedicata allo streaming legale di cinema in Italia, che consente appunto di vedere online un ampio catalogo di lungometraggi usciti nel corso degli ultimi anni. Molto interessante, in particolare, è la categoria dei film di azione, un genere che proprio in questo 2016 sembra essere tornato prepotentemente in scena.

Tutti dietro Zalone. A guardare i dati sugli incassi non c’è storia: il film dell’anno per gli italiani è stato “Quo Vado?”, la commedia di Checco Zalone che ha superato ogni record, con 65.211.413 euro portati nelle casse della produzione. Però, scorrendo la classifica si nota come l’adrenalina sia presente in quasi tutte le altre proposte, declinata in forme a volte differenti, spesso “distopiche” e irreali, ma comunque sempre in grado di regalare emozioni e tensioni allo spettatore.

il-risveglio-della-forza

Sulle stelle con Star Wars. Sul secondo gradino del podio si piazza infatti “Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della forza”, il nuovo capitolo della saga stellare di George Lucas, che ha ceduto la regia a J.J. Abrams: le avventure degli Skywalker, di Han Solo e di Chewbacca, cui si aggiungono i nuovi eroi Rey e Finn, oltre che l’oscuro Kylo Ren, sono uscite in realtà a fine dicembre, conquistando in questi mesi oltre 25 milioni di euro di incassi e distanziando l’altra commedia italiana di successo dello scorso anno, “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovesi.

L’Oscar a Di Caprio. L’azione torna protagonista con il film che ha finalmente consentito di vincere l’Oscar come miglior protagonista a Leonardo Di Caprio, ovvero “Revenant – Redivivo”, diretto da Alejandro González Iñárritu, che supera l’ultimo capitolo della saga di James Bond, “Spectre – 007”, nonché l’atteso ritorno dei supereroi della Marvel, con “Captain America: Civil War”, che ha prodotto più di 11 milioni di euro di incassi.

La battaglia tra supereroi. La lotta dei comics americani viene dunque vinta dalla Marvel, che supera di netto i risultati di “Batman V Superman: Dawn of Justice” dei rivali della DC Comics, sia in termini di pubblico che di critica. La stessa Marvel è poi presente in classifica con altri due lavori: il primo è “Deadpool”, dedicato alle avventure dell’antieroe violento, macabro e sbroccato, e poi ancora “Doctor Strange”, uscito nelle sale soltanto poche settimane fa.

Pellicole d’autore

 Non hanno forse ottenuto riscontri eccellenti al botteghino, ma si sono di sicuro fatti apprezzaredagli esperti altre due pellicole (in un caso, proprio in senso letterale) come “Lo chiamavano Jeeg Robot” e “The Hateful Eight”. Il primo è stata la sorpresa italiana dell’anno, un film in grado di riunire in modo sapiente diversi generi e di creare un cinecomic divertente e pulp; parola, quest’ultima, che da sempre accompagna le produzioni di Quentin Tarantino, che con i suoi “otto detestabili” è tornato ad affondare le mani nel genere western, con tanti omaggi ai capolavori italiani del genere (e un lavoro interamente girato in 70mm per celebrare il cinema analogico).

Storie: