Christian Bale

Di

Christian Charles Philip Bale è nato ad Have4rfordwest, nel Galles,  il 30 gennaio 1974; il padre era un pilota civile e famoso attivista per i diritti degli animali, la madre un’artista circense.

Bale passò la sua infanzia viaggiando in diversi paesi, tra i quali Gran Bretagna, Portogallo e California. Il suo debutto come attore avvenne in uno spot pubblicitario della marca di detersivi Lenor nel 1982 quando aveva 8 anni; nel 1984 fece il suo debutto sul palco del teatro londinese Westend nell’opera intitolata “The Nerd” accanto a Rowan Atkinson, meglio conosciuto come Mr.Bean.

Nel 1987 fu scelto da Steven Spielberg per un ruolo in “L’impero del sole”; la sua interpretazione nel ruolo di Jim Graham gli fece guadagnare gli elogi della critica e l’attenzione della stampa, che però gli creò uno stato emotivo talmente stressante che decise di smettere di recitare.

Nel 1989 Kenneth Branagh lo persuase a tornare sulle scene ingaggiandolo nel film “Enrico V”.

Bale ottenne maggior notorietà nel 1994 nel ruolo di Laurie, nell’adattamento dell’omonimo romanzo di “Piccole Donne”, dopo essere stato scelto personalmente da Wynona Rider. La svolta però avvenne nel 1998, quando interpretò il ruolo di un giornalista in “Velvet Goldmine”. Fu una prova molto intensa per Bale, che recitò in una scena a tinte erotiche con il co-protagonista Ewan McGregor.

Nel 1999 interpretò il serial killer Patrick Bateman in “American Psycho”, e l’attore accettò il ruolo perchè rimase sorpreso dalla sceneggiatura che descrisse come “l’opposto di tutto quello che aveva fatto fino a quel momento”.

Bale si allenò esercitandosi rigorosamente per poter raggiungere il fisico possente di Bateman; arrivò anche a distaccarsi dal resto del cast per mantenere il lato oscuro del personaggio.

Nel 2000 prese parte al film “Shaft” accanto a Samuel L. Jackson.

Nel 2001 recitò la parte di un pescatore greco nell’adattamento del bestseller “Il mandolino del Capitano Corelli”, in cui con Nicolas Cage si contende il cuore  di Pelagia, interpretata da Penèlope Cruz.

Nel 2002 viene ingaggiato nel film di fantascienza “Equilibrium”; nonostante i pochi incassi al botteghino, nel corso degli anni è diventato un vero e proprio cult movie per gli amanti del genere fantascientifico.

Nel 2004 Bale si trasformò fisicamente perdendo quasi 30 kg per interpretare Trevor Reznik in “L’uomo senza sonno”, thriller di produzione spagnola, mettendo a rischio la propria salute mentale e fisica.

La sua perdita di peso fu uno dei dimagrimenti record più significativi di un attore; queste trasformazioni danneggiarono pesantemente il suo metabolismo, in quanto per settimane mangiò una scatoletta di tonno ed una mela al giorno.

Nel 2005 il regista Christopher Nolan scelse Bale per il ruolo di Bruce Wayne/Batman, dichiarando che l’attore possedeva esattamente l’equilibrio tra l’oscurità e la luce che stavano cercando per il personaggio.

Bale ebbe a disposizione solo sei mesi per ricostruire il possente e muscoloso fisico dell’Uomo Pipistrello dopo la fine delle riprese de “L’uomo senza sonno”, e in soli due mesi riuscì ad aumentare il suo peso di circa 26 kg grazie all’assunzione di alimenti ricchi di carboidrati come pasta e pane; gli allenamenti fiscici vennero effettuati in un secondo momento, visto che aveva i muscoli atrofizzati per il troppo dimagrimento.

“Batman Begins” uscì il giugno 2005 e fu campione d’incassi in tutto il mondo; nel 2008 si calò nuovamente nei panni di Batman nel film “Il cavaliere oscuro”.

Sempre nel 2008 recitò in “Terminator Salvation” e “Nemico Pubblico”, con Johnny Depp.

Nel 2009 recitò accanto a Mark Wahlberg nel film “The Fighter”, dove sottopose nuovamente il suo fisico ad un drastico dimagrimento; per questo ruolo vince il Golden Globe e il Premio Oscar come migliore attore non protagonista.

Nel 2012 è di nuovo Batman in “The Dark Knight Rises”- Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno”, dove il suo personaggio giunge al suo atto conclusivo, definito dal Los Angeles Times “potente, convincente ed ipnotico”.

Purtroppo l’atteso film di Nolan ha avuto un debutto tragico, infatti un uomo col volto coperto da una maschera antigas ha fatto irruzione in una multisala a Denver, negli USA,  in cui si stava proiettando il film e ha aperto il fuoco sul pubblico, uccidendo circa 14 persone e ferendone altre 50.

I membri del cast hanno espresso il loro dolore nei confronti di tutte le persone colpite dalla strage, in maniera diretta o indiretta.