Arrow Stagione 2: riassunto puntata 2×01 e recensione

Di

arrow 2x01

Se c’è una cosa che la letteratura ci ha insegnato, da quella più alta che si studia sui banchi di scuola a quella più disegnata che fa parte del mondo dei comics, è che gli eroi cadono, ma solo i veri eroi si rialzano.

E’ successo, per citare i più famosi portati alla ribalta dal cinema, a Batman, è successo a Iron Man. Per citare i meno famosi, eccezion fatta per gli “addetti ai lavori” che divorano comics a colazione, è successo persino a un supereroe del calibro di Sentry, un uomo con “la forza di mille soli che esplodono” nel corpo e turbe psichiche nella mente!

Insomma, il tema della caduta degli eroi è ormai una costante tanto che Watchmen, ad esempio, ne è una personificazione. Poteva quindi Oliver Queen esserne immune?

Considerando che la prima stagione di Arrow è stata magistrale nel prendere temi e personaggi dei comics e trasportali – rielaborandoli in chiave meno fantasy – su schermo, la risposta è ovviamente no!

arrow 2x01 (1)

E’ proprio così che inizia la seconda stagione di Arrow, con la caduta dell’eroe dopo la disfatta del season finale della stagione 1. I cattivi spesso vincono nella vita reale e, visto che il realismo è una delle caratteristiche di questa serie TV, così è stato. La città, o almeno la parte considerata “marcia” è stata distrutta dall’antagonista perfetto per Oliver durante la sua prima stagione: ricco, potente e ovviamente “skillato” con l’arco.

Ora, però, è tempo di tirare le somme e cercare di ricostruire ma, nonostante fosse temprato dagli eventi dell’isola, Oliver non regge al fallimento e alla morte dell’amico Tommy, rifugiandosi in esilio proprio su quell’isola che per cinque anni era stata la sua trappola.

Fortunatamente per noi, Diggle e Felicity, da buone spalle, vanno a recuperare l’arciere con la scusa del fallimento delle industrie Queen. Effettivamente il patrimonio di famiglia è a rischio, insieme a migliaia di posti di lavoro. All’orizzonte, infatti, c’è un’acquisizione ostile ad opera di un’azienda di cui non ci interessa il nome dato che ruota completamente intorno ad una new entry della serie: Isabel Rochev.

arrow 2x01 (8)

Mora, elegante, snella e con una faccia che non sorride mai. Questa è Isabel, un personaggio creato apposta per dare agli spettatori un obbiettivo a cui rivolgere da subito sguardi d’odio.

D’altronde dopo aver accantonato una donna forte (la madre di Oliver, in prigione) serviva subito rimpiazzare il vuoto di potere tra i ruoli femminili ed ecco che arriva qualcosa di più spietato…almeno Moira aveva di sincero l’amore per i figli e una coscienza!

Resta il fatto che per questa stagione, tra le “ragazze”, puntiamo tutto su Isabel dato che Thea sembra aver messo la testa a posto e non può neanche far affidamento al ruolo da bad girl che aveva nella prima stagione. Moira sarà fuori gioco per qualche puntata probabilmente e comunque ormai sembra aver svoltato mentre Laurel…beh, forse Laurel può tentare di emergere.

arrow 2x01 (2)

Svestiti i panni della bambola usata come pallina da ping-pong tra Tommy e Oliver, la bella avvocatessa del popolo è passata a giocare con la serie A. Laurel, infatti, è stata assunta (da una specie di Harvey Dent “nolaniano” col mascellone) nella cricca del Procuratore Distrettuale e quest’ultimo chiarisce subito il suo pensiero: no ai vigilanti, si a valsoia!

Con tutto questo entusiasmo il procuratore sembra aver contagiato anche Laurel che, nelle battute finali della puntata, va a dire proprio ad Oliver che si impegnerà anima e corpo [e finché c’è il corpo saremo tutti felici di seguire i suoi sforzi] a catturare il vigilante.

Prima di passare a vedere cosa succede nella puntata, però, dobbiamo citare un paio di personaggi che mancano all’appello. Restando in famiglia partiamo dal padre di Laurel, degradato ad agente di polizia ma ormai “in confidenza” con il vigilante, tanto da diventare simile a Gordon per Batman.

La citazione è d’obbligo visto che vediamo una scena dove Oliver impacchetta quattro criminali e li consegna al commissario all’agente.

Chiudiamo con Roy, personaggio diviso tra l’amore per Thea e quello per la giustizia. Complice il vuoto di potere, Roy si è infatti dedicato in sempre più frequenti ronde notturne: diventerà un Robin per Oliver o evolverà in modo diverso?

arrow 2x01 (7)

Chissà, nell’attesa di scoprirlo passiamo a un breve riassunto degli eventi.

Oliver torna a Starling City ma, nonostante le imbeccate degli amici e nonostante quattro emuli del vigilante votati alla vendetta in circolazione, l’unico obbiettivo che ha è quello di salvare l’azienda di famiglia combattendo sul piano finanziario con Isabel.

Mentre ci prova, però, i quattro incappucciati uccidono il sindaco, minacciano Laurel, tentano di assassinare Oliver stesso e infine rapiscono Thea. La reazione del vigilante arriva solamente all’ultimo di questi eventi, ma le cose sembrano cambiate.

arrow 2x01 (9)

Oliver vuole onorare la memoria di Tommy e non ci sta ad essere ancora un assassino. Ancora una volta dobbiamo tirare in ballo Batman e infatti da vigilante, Oliver Queen si trasforma in eroe e già dal primo scontro della stagione dimostra la volontà di non uccidere.

A farcire il tutto gli sceneggiatori ci propongono poi qualche approfondimento sui personaggi e le solite relazioni interpersonali con Thea che perdona finalmente la madre, Oliver che ringrazia gli amici per averlo riportato e via dicendo.

La puntata finisce infine con una sorpresa: l’ingresso in scena di Black Canary! Riuscirà questa trovata a risollevare gli ascolti che, per la premiere, sono stati di 2.74 milioni di spettatori in USA? Ai posteri l’ardua sentenza…

Cronache dell’isola

Apriamo con questa nuova stagione l’angolo delle “cronache dell’isola”, uno spazio dove di volta in volta andremo a riassumere cosa succede nella trama parallela che ci racconta gli eventi dei cinque anni di Oliver sull’isola.

La scorsa stagione sembrava aver portato la tranquillità ai tre eroi: Oliver, Crisso (si, non ci importa del nome, lui sarà sempre Crisso di Spartacus!) e la figlia di Yao Fei. Tutto va bene fino a quando, durante una scenetta da pubblicità Barilla con la giovane Fei che porta a casa un fagiano per cena, si scopre che in realtà dei nuovi giocatori sono sbarcati sull’isola.

Fei viene catturata e Oliver, che nel frattempo se la spupazza, diventa verde di rabbia, lanciandosi contro i misteriosi individui e massacrandone uno a pugni. Si apre quindi anche sull’isola un nuovo mistero: chi è l’organizzazione che è sbarcata e cosa sono queste tombe che cerca?

  • M_90

    prima puntata che mi è piaciuta moltissimo :D, Katie Cassidy, Willa Holland e Emily Bett Rickards si fanno sempre più carine :D, sopratutto katie ha degli occhi stupendi.

  • Guest

    dove posso vedere la nuova stagione di arrow??

    • ironmel

      google :D